Ecomondo 2018: il tema di quest’anno è smart city

Un riassunto a 360° dell’appuntamento annuale che rende Rimini il punto di riferimento internazionale in materia di economia circolare

IOgni anno, dal 6 al 9 del mese di novembre, prendono vita le edizioni di Ecomondo e Key Energy.
Si tratta di due importantissime esposizioni che, trattando il tema dell’economia circolare da angolazioni diverse, la prima per lo sviluppo sostenibile e la seconda sull’efficienza energetica, rendono la fiera di Rimini una meta attrattiva per visitatori da tutto il mondo.
All’interno si può accedere anche al padiglione di Città Sostenibile il quale, con i suoi 6000 metri quadrati di superficie, è lo spazio in cui start-ups ed aziende affermate, grazie ai progetti portati, danno vita alla città ideale in termini di vivibilità ed eco-sostenibilità.
Le novità arrivano prima di tutto dal settore automobilistico, con i prototipi della nuova Nissan Leaf e della Model X di Tesla in testa grazie ai loro motori interamente elettrici.

Ora più che mai, la mobilità elettrica rappresenterà il nostro domani

L’azienda americana ha anche introdotto l’innovativa Tesla Powerwall, una batteria in grado di immagazzinare l’energia in eccesso generata dai pannelli solari installati e così renderla disponibile in qualunque momento. Il sistema sarebbe interamente automatizzato, e dovrebbe definitivamente superare ogni motivo che ci indurrebbe a usare ancora le macchine a gasolio o diesel.
Ora più che mai, la mobilità elettrica rappresenterà il nostro domani, e sarà sicuramente veicolata dal concetto di condivisione. Per questo motivo, le aziende EPStation, Innogy, Asja, Emoby e SKIDATA hanno annunciato una partnership volta alla realizzazione del progetto Smart City Parking, con il parcheggio che diventerà il luogo da cui si svilupperà una rivoluzione green che si farà largo su tutto il territorio italiano. Come funzionerebbe precisamente? Il progetto prevede che, nell’ottica di una conversione progressiva dai carburanti fossili al motore elettrico, verranno installate delle piattaforme in cui verrà prodotta energia a partire da fonti rinnovabili, generando un’economia circolare e al contempo permettendo anche la ricarica delle vetture in pochi minuti. Il tutto avverrà all’interno dei parcheggi che risiedono nei centri urbani.

Serafino Chierici, direttore generale di SKIDATA Italia, afferma a proposito: mio padre comprava la macchina, io la noleggio, e mia figlia la condividerà. Questo sarà il futuro, e sicuramente lo sarà con l’auto elettrica. Nel quadro dei progetti innovativi sarebbero da annoverare tanti altri esempi, ma Ecomondo si preoccupa anche di fare da guida per favorire il passaggio dalla cosiddetta economia lineare a quella circolare, l’unica in grado di valorizzare ciò che altrimenti sarebbe considerato spreco.
Ogni anno, viene anche fornito un quadro sul progresso del nostro paese nel settore del green, e per il 2018 giungono notizie particolarmente positive. L’Italia è adesso ai primi posti in Europa per il riciclo dei rifiuti con gli oltre 47 milioni di tonnellate registrati che hanno conseguito un risparmio di circa 17 milioni di tonnellate di petrolio; al contempo, detiene addirittura il primato per la produzione di energia dal fotovoltaico. In conclusione, Ecomondo ha messo in luce un quadro in cui il nostro paese è in prima linea nella sfida del green, facendolo con un efficace connubio tra tecnologia intelligente e responsabilità verso l’ambiente.

mio padre comprava la macchina, io la noleggio, e mia figlia la condividerà. Questo sarà il futuro, e sicuramente lo sarà con l’auto elettrica

Effettua il login