L’isola greca di Tilos raggiungerà l’autonomia energetica nel 2019

Sarà la prima isola green del Mediterraneo

IMentre sta per finire questa estate, gli abitanti di questa piccola isola greca sono già in trepidazione per la prossima. Il motivo? Grazie a un progetto finanziato all’80% dall’Unione Europea e che prende il nome di Horizon 2020, isolani e turisti potranno usufruire a breve di un sistema di alimentazione solare ed eolica volto al raggiungimento dell’indipendenza energetica. Un clima di positività unisce e accomuna isolani e uomini del team di ricerca mentre vengono svolti i test degli apparecchi installati.

Un clima di positività unisce e accomuna isolani e uomini del team di ricerca mentre vengono svolti i test degli apparecchi installati.

Prima della partenza del progetto, Tilos constava di una rete elettrica inadeguata, e l’enorme distanza dalla penisola greca la rendeva spesso isolata e impreparata per le stagioni turistiche. Maria Kammas, sindaco dell’isola, commenta così la situazione passata — “Per molti anni, abbiamo subito lunghissimi blackout che lasciavano gli alberghi senza aria condizionata e i ristoranti senza luce e corrente, costringendoli spesso a buttare alimenti da frigoriferi” — Adesso, grazie allo sforzo collettivo dei ricercatori provenienti da 13 società e 7 nazioni diverse, sarà addirittura all’avanguardia grazie alla messa a punto di speciali batterie in grado di immagazzinare l’energia in eccesso e che, affiancati a dei contatori intelligenti, manterranno la rete perfettamente funzionante anche nei picchi della domanda.

Se già l’isola era la meta ideale per il turismo lento e gli ornitologi con le sue oltre 150 specie di uccelli presenti, la nomea di paradiso energetico la renderà una meta ancora più attrattiva, ma soprattutto un modello per le altre isole del Mediterraneo.

una meta ancora più attrattiva, ma soprattutto un modello per le altre isole del Mediterraneo

Effettua il login