Non Rifiutiamoci: Un libro in cambio di una lattina

Pensata da un libraio salernitano, Non Rifiutiamoci è un iniziativa che permette di Ricevere un libro in cambio di una lattina e una bottiglia di plastica

Non Rifiutiamoci è progetto con una semplicissima premessa: Ricevere un libro in cambio di una lattina e una bottiglia di plastica. Un’iniziativa pensata sia per invogliare l’amore per il libri e la lettura, sia per inspirare un comportamento pro-attivo nei confronti dell’inquinamento e la raccolta differenziata. L’ideatore di Non Rifiutiamoci è Michele Gentile, titolare della Ex Libris Cafè, una libreria di Polla, in provincia di Salerno. Gentile non è nuovo ad iniziative particolari, pensate per invogliare le persone a leggere. In passato, la sua passione per il libri l’ha portato a crearne di diverse; dalle presentazioni di libri sui pullman da Roma a Salerno, a diverse collaborazioni culturali con negozi e ristoranti in cui è riuscito a fare mettere un angolo della lettura, fino a quelle con diverse scuole in cui ha lanciato l’idea dei “libri sospesi” insieme a progetti sviluppati ad-hoc per giovani studenti.

Pensata come modo per smaltire correttamente i rifiuti, ed allo stesso tempo diffondere il valore della lettura, “L’iniziativa vuole sostenere le librerie attraverso una pratica che potrebbe ridare ossigeno al settore, visto l’entusiasmo che suscita nei bambini” – racconta Michele Gentile – “ La proposta è semplice e simbolica: bastano una lattina di alluminio più una bottiglia di plastica ed in cambio è possibile ritirare un libro “sospeso” dallo scaffale. L’obiettivo è di coinvolgere i Sindaci, i Dirigenti scolastici e le associazioni di categorie, affinché si possa costruire un vero scambio tra rifiuti e libri.

“Perché non trovare accordi fra editori, edicole e centri di riciclo per fornire un quotidiano gratis a chi ti porta plastica?”
I risultati

Non Rifiutiamoci sta già portando i suoi frutti, nel solo 2018 Michele Gentile è infatti riuscito a raccogliere più di 3 quintali di alluminio, grazie anche agli alunni della scuola di un paese vicino, coinvolti nel progetto.

Una volta raccolti, l’alluminio e la plastica vengono portati alle piattaforme di raccolta locali dove, una volta pesati, vengono scambiati con un corrispettivo riconosciuto che viene immediatamente re-investito di nuovo in libri. L’iniziativa Non Rifiutiamoci prosegue prosegue anche quest’anno. “Ho già avuto adesioni da genitori e alunni della 1 media della Scuola Ruffini di Bordighera (IM), che stanno inviando 23 coppie per 23 libri – aggiunge il libraio di Polla – e un Sindaco del Cilento che sta organizzando una raccolta con le scuole per poi ritirare un libro sospeso dallo scaffale.

Da trenta anni, Gentile è il proprietario della libreria  “Ex Libris caffè”, che da anni sviluppa strategie per promuovere la passione per la lettura. Ma è la prima volta che ha pensato di unire il riciclo e l’amore per la natura alle iniziative culturali, non solo invogliando i più giovani a leggere, ma tenendo quindi l’ambiente più pulito. Questo sistema è diventato un brillante esempio di  economia circolare interna al paese, perché la plastica e le lattine raccolte vengono consegnate a un centro di riciclo convenzionato. Con le entrate future dalla plastica accumulata (una tonnellata vale circa 180 euro) si potrà finanziare in futuro l’acquisto di altri libri.

Una piccola economia circolare

Quando un cliente acquista un libro nella sua libreria, Gentile gli propone con un’offerta simbolica: quella di acquistarne un altro da lasciare come “libro sospeso” per i giovani o per chiunque che possa essere invogliato ad avvicinarsi alla lettura, tramite il semplice scambio di una bottiglia di plastica e una lattina con un libro gratis sviluppato con Non Rifiutiamoci.

Michele racconta: “vedere tanta plastica abbandonata sui monti o sulle spiagge mi ha fatto davvero male. Mi sono chiesto più volte cosa potevo fare e se questa idea non possa essere applicata anche ai giornali: perché non trovare accordi fra editori, edicole e centri di riciclo per fornire un quotidiano gratis a chi ti porta plastica? Michele ha tante idee in testa e per fortuna la sua iniziativa sta già riscuotendo molto successo, tanto che anche delle scuole nei comuni vicini hanno chiesto di allargare anche a loro la possibilità di partecipare: in un paese nel salernitano, ad esempio, una scuola sta raccogliendo centinaia di bottiglie e lattine, essendo offertasi di dare ben 5 bottiglie e 5 lattine per ogni libro. In questo modo Michele è già riuscito a fornirne 50!

Non Rifiutiamoci non si ferma ai paesi del salernitano: il libraio è stato infatti contattato da un gruppo di mamme di Bordighera, e per loro ha già pronti 23 libri da spedire.

“Questo sistema è diventato un brillante esempio di  economia circolare interna al paese”

Effettua il login