Norbert Lantschner: edilizia sostenibile

Una delle voci più influenti nel campo dell’edilizia sostenibile in Italia, Norbert Lantschner è diventato un membro onorario di Save The Planet!

I

Poco più di una settimana fa, Save The Planet ha insignito Norbert Lantschner – riconosciuto esperto nel campo delle tematiche ambientali – del pregiato titolo di Colibrì d’Onore. Un riconoscimento, questo, che la nostra ONLUS riserva agli individui che rappresentano al meglio i principi etici condivisi dalla nostra associazione. Nel caso di Norbert Lantschner, é il suo continuo impegno a trovare soluzioni che risolvano il problema di emissioni di CO2 alla radice, nel modo in cui ci relazioniamo all’ambiente anche quando costruiamo le nostre stesse case.
L’edilizia è infatti una delle industrie più energivore in assoluto, responsabile per un terzo dell’anidride carbonica prodotta nel nostro paese: “Abbiamo un patrimonio immenso che va rimesso in sesto – non solo dal punto di vista sismico o della sicurezza, ma anche dal punto di vista energetico”. Del suo ethos, Lantshner dichiara: “quando l’uomo pensa all’abitare, ha bisogno di una dimensione emotiva e non solo di tecnologia. Posso avere un edificio che é dotato di tutte le soluzioni più avanzate per quanto riguarda il risparmio energetico, ma può essere un bunker che non ha neanche una finestra…Cerchiamo di ricollegare l’uomo con la natura, questo é uno dei principi chiave della nuova edilizia”.

“Abbiamo un patrimonio immenso che va rimesso in sesto"
Una carriera volta al futuro

Dopo aver diretto l’ufficio Aria e Rumore della Provincia di Bolzano per 14 anni – occupandosi di problematiche d’inquinamento dell’aria, da rumore e protezione del clima – Lantschner sviluppa diverse attività mirate alla riduzione delle emissioni di gas serra. Ed é proprio in questa fase della sua carriera, come Coordinatore dell’Alleanza per il Clima che matura l’idea di realizzare un progetto per intervenire efficacemente sui consumi nel settore più energivoro in assoluto: l’edilizia. Nasce così il progetto CasaClima: l’esperienza assunta nel campo dell’efficienza energetica e dell’utilizzo di energie rinnovabili confluisce nel progetto, creando in breve tempo un grande riscontro a livello nazionale e internazionale. Forte dell’ottimo feedback ricevuto da CasaClima, Lantschner decide di lasciare la compagnia e aprire la fondazione ClimAbita. Quest’ultima non ha fini di lucro e la sua mission è poter lavorare per sviluppare e promuovere insieme una nuova cultura del vivere e costruire sostenibile, coinvolgendo tutti gli attori nel campo ambientale e edilizio per favorire la realizzazione di strategie nell’ambito della sostenibilità e dell’efficienza energetica, idrica, dei materiali e i processi di riciclo e recupero. Tenendo sempre in primo piano il rapporto fra uomo e natura. “La casa si insedia in un ambiente, per cui deve essere collegata con l’ambiente, con la terra nel suo insieme

Il cambiamento climatico nelle nostre case

Sembra ormai impossibile continuare a credere che il cambiamento climatico stia unicamente prendendo luogo lontano dall’Italia – come recentemente dichiarato persino dal presidente Mattarella – e la filosofia di Lantschner rimane ben ancorata sulle vere dinamiche del territorio italiano: “Credo che manchi la consapevolezza delle reali dimensioni del problema che coinvolgerà questo paese” ammettendo inoltre che “Abbiamo il riscontro scientifico che gli ultimi sono stati gli anni più aridi della nostra storia registrata. Il nostro clima si muove tra estremi che sono sempre più difficili da prevedere e gestire”.
L’esperto sostiene inoltre che il bacino del mediterraneo sarà uno dei territori più toccati dal fenomeno del cambiamento climatico: “Per questo dobbiamo rispondere nell’ambito della mitigazione e dell’adattamento – Dobbiamo drasticamente ridurre le nostre emissioni e dobbiamo anche prepararci alla regolarità di questi fenomeni estremi”.
Dei cinque maggiori rischi per la civiltà umana, quattro sono rischi ambientali mentre il 5 rimane di natura sociale: “Questa forma di società, di economia, non ha un futuro. Sta a noi metterci mano”.

Anche tu, come Norbert Lantschner, puoi entrare a far parte di Save The Planet! Visita la pagina sui nostri piani di abbonamento per più informazioni!

“Credo che manchi la consapevolezza delle reali dimensioni del problema che coinvolgerà questo paese”

Effettua il login