Acquistare prodotti sfusi aiuta il Pianeta

Il nuovo modo di fare la spesa ecologico e green

I

La maggior parte della plastica che contribuisce ad incrementare le discariche nel mare è una conseguenza diretta delle nostre abitudini: le bottigliette d’acqua usa e getta, gli imballaggi di tutti prodotti che compriamo, i sacchetti che usiamo per fare la spesa, i piatti e le posate di plastica che utilizziamo per la nostra comodità. Tutto ciò che ci circonda è avvolto dalla plastica; è sufficiente andare in un supermercato per renderci conto che tutto ciò compriamo, dagli alimenti ai prodotti per la cura della persona, è confezionato in contenitori di plastica. L’enorme quantità degli scarti di confezionamento che ognuno di noi produce riflette la cattiva abitudine di un consumo di plastica, compulsivo, istintivo e dannoso per l’ambiente.

Tuttavia, in Italia sono sempre più diffusi negozi e supermercati che consentono ai clienti di portare i contenitori riutilizzabili da casa per riempirli con prodotti sfusi e quindi privi di imballaggi. Acquistare alla spina, senza quindi utilizzare contenitori di plastica, rappresenta una buona abitudine che possiamo facilmente adottare per fare la differenza per l’ambiente. Questa azione quotidiana ha numerosi vantaggi per l’intero ambiente e anche per il singolo individuo:

  1. Permette infatti di ridurre notevolmente la quantità di rifiuti da confezionamento;
  2. Contribuisce a diminuire gli sprechi alimentari;
  3. Garantisce un netto risparmio dal punto di vista economico.

E’ necessario modificare le abitudini e diffondere una nuova mentalità ecologica, in modo da diminuire drasticamente la quantità di rifiuti da condizionamento.
I vantaggi per l'ambiente

In primo luogo, l’acquisto alla spina consente di ridurre notevolmente il consumo di plastica e il suo conseguente abbandono nell’ambiente. L’enorme quantità di plastica che non viene riciclata, non si decompone mai del tutto, riducendosi in minuscoli frammenti che si disperdono nell’ambiente. Infatti la ritroviamo nelle nostre spiagge o nelle enormi discariche in mare, oppure viene ingerita dagli abitanti marini.

Tutte le confezioni che acquistiamo quotidianamente, dopo una brevissima vita, diventano rifiuti da confezionamento, ovvero scarti di plastica il cui smaltimento solleva notevoli problemi anche in relazione alle possibili conseguenze sull’alimentazione umana.

La lotta all’inquinamento parte anche dalle nostre singole azioni quotidiane: per quanto apparentemente piccole ed insignificanti, esse possono contribuire a ridurre drasticamente il consumo di plastica. Per fare la differenza, è sufficiente adottare alcune accortezza come acquistare bevande, alimenti, prodotti per la casa e per la cura della persona sfusi e quindi privi di imballaggio.

Lo sfuso contro tutti gli sprechi

I negozi alla spina sono una delle soluzioni più intelligenti e facilmente utilizzabili nella lotta allo spreco alimentare perché ci dà la possibilità di comprare solamente la giusta quantità di prodotto. In questo modo, non saremo costretti ad acquistare le confezioni prestabilite o le quantità imposte dai supermercati. In media, noi acquistiamo il 20% in più degli alimenti che riusciamo effettivamente a consumare; un’abitudine dettata dal nostro stile di vita basato su scelte alimentari immediate, inconsapevoli e prive di riflessione. Molto spesso infatti riempiamo il nostro carrello senza pensare alle quantità che stiamo acquistando e a quelle di cui effettivamente necessitiamo.

Un’ulteriore vantaggio dell’acquisto alla spina riguarda anche il risparmio: il prezzo dei prodotti sfusi infatti non risente del costo dell’imballaggio o della pubblicità e di conseguenza il costo risulta decisamente inferiore. In particolare, l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha analizzato i costi dei detersivi sfusi venduti in specifici punti vendita, notando che una famiglia di quattro persone avrebbe un risparmio di circa 205,11€ l’anno.

Questi numerosi vantaggi incoraggiano notevolmente a scegliere di acquistare prodotti sfusi, nella speranza che il mondo si orienti sempre di più a mobilitarsi contro il consumo spropositato di plastica.

Tutti noi possiamo fare la nostra parte ogni volta che andiamo a fare la spesa.

Effettua il login