Il consumo consapevole è un falso mito?