Salute: gli effetti della crisi climatica

Enti internazionali hanno verificato che gli effetti sulla salute includono la diffusione di malattie e una peggiore salute mentale

La salute umana è messa in pericolo dal riscaldamento globale, ma si stimano ripercussioni ancora più gravi previste in futuro.

Forti ondate di calore e inondazioni mieteranno ancora più vittime, con condizioni meteorologiche sempre più gravi, anche tramite pericolosi effetti indiretti, come la diffusione delle malattie trasmesse dalle zanzare e il peggioramento della nostra salute mentale.

Sono state studiate problematiche che si stanno verificando ora come nel corso del prossimo secolo, il cambiamento climatico è stato ufficialmente classificato come una delle più gravi minacce per la salute“, ha affermato il Prof. Sir Andrew Haines, del European Academies’ Science Advisory Council (Easac).

Tuttavia, l’azione per ridurre le emissioni di carbonio ha anche ottenuto grandi benefici, secondo il rapporto, in particolare riducendo le 350.000 morti premature che si verificano ogni anno in Europa, dovute all’inquinamento atmosferico causato dalle emissioni di combustibili fossili. “I benefici economici dell’azione per affrontare gli attuali e futuri effetti sulla salute dei cambiamenti climatici sono probabilmente sostanziali”, conclude il rapporto.

Il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha avvertito a novembre che la crisi climatica era già anche una crisi sanitaria. “Non possiamo rimandare l’azione sui cambiamenti climatici“, ha detto. “Non possiamo rimanere addormentati durante questa emergenza sanitaria.” A dicembre, un rapporto dell’OMS ha affermato che affrontare la crisi climatica salverebbe almeno un milione di vite all’anno, rendendolo un imperativo morale di azione.

“Affrontare la crisi climatica salverebbe almeno un milione di vite all’anno"
Gli effetti

Il nuovo rapporto Easeac, The Imperative of Climate Action to Protect Human Health in Europe, ha valutato le prove scientifiche degli effetti del riscaldamento globale sulla salute. Condizioni meteorologiche estreme come ondate di caldo, inondazioni e siccità hanno impatti diretti a breve termine, ma colpiscono anche le persone a lungo termine. “Gli effetti sulla salute mentale comprendono disturbi da stress post-traumatico, ansia, abuso di sostanze e depressione“, afferma il rapporto.

Gli scienziati erano anche preoccupati per l’effetto delle condizioni meteorologiche estreme sulla produzione alimentare, con studi che mostravano un taglio del 5-25% dei raccolti delle colture di base in tutta la regione mediterranea nei prossimi decenni. Ma il rapporto afferma che anche piccoli tagli al consumo di carne potrebbero portare a significative riduzioni delle emissioni di carbonio e anche a benefici per la salute.

Il rapporto anticipa la diffusione delle malattie infettive in Europa quando le temperature si alzeranno, aumentando così la gamma di zanzare che trasmettono la febbre Dengue e le zecche che causano la malattia di Lyme. L’intossicazione alimentare potrebbe anche aumentare, in quanto i batteri della salmonella prosperano in condizioni climatiche più calde, afferma il rapporto. Lo studio si basa inoltre su una ricerca che suggerisce resistenza agli antibiotici negli aumenti di E-coli in condizioni più calde.

Le generazioni future

Stiamo esponendo l’intera popolazione mondiale a cambiamenti climatici, e questo è chiaramente molto preoccupante, dato che ci stiamo spostando in una certa misura in un territorio inesplorato“, ha detto Haines, professore di cambiamento ambientale e salute pubblica presso la London School of Hygiene e Medicina tropicale

Stiamo sottoponendo i giovani e le generazioni future a questi crescenti rischi per la salute, per molte centinaia di anni a venire, se non di millenni“, ha affermato. “Dobbiamo cercare di minimizzare gli effetti e procedere verso un’economia a basse emissioni di carbonio.”

Pensiamo di riformulare l’approccio al cambiamento climatico perché un problema di salute può aiutare a coinvolgere il pubblico, anche perché la maggior parte delle persone non si preoccupa solo della propria salute, ma della salute dei loro più cari e dei loro discendenti. Pensiamo che questo sia un modo per mobilitare il pubblico e sollevare le preoccupazioni in modo costruttivo e aumentare lo slancio per il cambiamento“.

Le emissioni globali di carbonio sono ancora in aumento, e gli scienziati dicono che sono necessari tagli rapidi e profondi per limitare l’innalzamento della temperatura a 1,5 ° C rispetto ai livelli preindustriali ed evitare quindi le peggiori ripercussioni.

Fonte: The Guardian

"Stiamo sottoponendo i giovani e le generazioni future a questi crescenti rischi per la salute, per molte centinaia di anni a venire, se non di millenni"

Effettua il login