Save the Planet scrive ai candidati per le europee

L’Associazione Save the Planet ha inviato una call to action per sensibilizzare le istituzioni italiane sul tema della sostenibilità ambientale

IUn’azione concreta rivolta a chi ci rappresenterà in Europa. In vista delle elezioni europee Save The Planet Onlusha infatti inviato una lettera a tutti i candidati italiani al Parlamento Europeo invitandoli ad una sempre maggiore sensibilizzazione sui principali driver del cambiamento, per uno sviluppo tecnologico e industriale sostenibile sia a livello ambientale, che economico e sociale.

L’Associazione Save The Planet Onlus, è un’organizzazione senza scopo di lucro che fa seguito al progetto “Salviamo il Pianeta”, nata con l’obiettivo di sensibilizzare – attraverso storytelling, testimonianze di esperienze dirette ed azioni concrete – il grande pubblico relativamente a temi come la salvaguardia dell’ambiente, la tutela delle specie animali, l’attenzione ai grandi problemi ambientali e la valorizzazione dei luoghi più fragili ed incontaminati della Terra.

La call for actionprende quindi forma e sostanza dal presupposto che tecnologia, innovazione e sostenibilità siano elementi che costituiscono parte dello stesso quadro d’insieme, puntando alla disponibilità e all’impegno dei candidati al prossimo Parlamento europeo. Con la speranza che il tema dell’economia circolare diventi un argomento sempre più centrale nell’agenda politica europea.

Di seguito il testo integrale della lettera:

“Firenze, 16 maggio 2019
Gentile Candidato ,
Le scrivo in qualità di Presidente di Save The Planet Onlus – associazione impegnata nella salvaguardia dell’ambiente, attraverso la condivisione di azioni individuali e collettive per una sempre maggiore sostenibilità dell’economia – per condividere con Lei la nostra visione sul futuro dell’Europa.
La realizzazione dei nuovi Obiettivi di sviluppo, a carattere universale, non è più circoscritta alla dimensione economica dello sviluppo, ma viene affiancata alla realizzazione degli altri due pilastri fondamentali: inclusione sociale/ equità e tutela dell’ambiente. In questo senso, siamo convinti che l’adesione ad una economia circolare basata sulla decarbonizzazione non possa essere più rinviata: la questione ambientale deve essere al centro dei progetti e dello sviluppo della nuova Europa.
Il prossimo 26 maggio più di 500 milioni di cittadini europei decideranno in quale Europa desiderano vivere per i prossimi anni. Un grande lavoro attende il neoeletto Parlamento europeo. Vorremmo quindi sensibilizzarLa su quelli che riteniamo i driver del cambiamento, per uno sviluppo tecnologico e industriale sostenibile sia a livello ambientale, che economico e sociale.
La nostra call for action prende quindi forma e sostanza dal presupposto che tecnologia, innovazione e sostenibilità siano elementi che costituiscono parte dello stesso quadro d’insieme. Facciamo grande affidamento sulla Vostra disponibilità e sul Vostro impegno in qualità di candidati al prossimo Parlamento europeo. Per questo Vi invitiamo a tenere in considerazione il documento allegato, nella speranza di poter lavorare insieme, in futuro, per salvare il Pianeta!

RingraziandoVi sin d’ora dell’attenzione, cordialmente.

Elena Stoppioni”

Effettua il login